Attendere prego...

News


"Glaucomi secondari". Il simposio AsCG alla 31esima riunione AISG

Il 19 marzo, a Torino, sono intervenuti i dottori Paolercio, Giuliani e Costagliola. Temi affrontati: terapie IVT, opzioni chirurgiche, prevenzione e opzioni terapeutiche

 News pubblicata il 06/04/2016
Si è tenuta il 18 e il 19 marzo la trentunesima riunione dell’Associazione Italiana Studio Glaucoma. Un'occasione di studio e di confronto tra tanti professionisti, che ha offerto all'Associazione Campana Glaucoma la possibilità di partecipare attivamente tenendo un simposio sul tema: “I glaucomi secondari”. Nella prestigiosa Aula Magna della Clinica Oculistica dell’Università degli Studi di Torino, il convegno in questione, che ha avuto come Presidenti i dottori Paolo Brusini e Paolo Lepre, è stato articolato in tre interventi che, come da programma, hanno fatto da preludio al momento di discussione. Ad aprire le danze, il dottor Francesco Paolercio, soffermatosi su “Glaucoma e IVT”. Durante la sua presentazione, il Socio fondatore dell’AsCG ha sviscerato le possibili cause e l’incidenza dello sviluppo del glaucoma a seguito delle terapie IVT. Una terapia, quella intravitreale, che in misura sempre maggiore sembra rappresentare la sola chance terapeutica nei pazienti affetti da degenerazione maculare legata all’età. “Glaucoma e olio di silicone”, invece, è stato il titolo della relazione presentata dal dottor Carlo Giuliani, Dirigente medico di I livello dell’Ospedale Cardarelli di Napoli nonché Segretario Tesoriere dell’AsCG. Con la sua esposizione, il dottor Giuliani ha offerto un focus sui vari meccanismi di azione con cui emerge il glaucoma nei pazienti vitrectomizzati acutamente o in modo cronico. Inoltre, si è soffermato sulle possibili opzioni chirurgiche che, ancora oggi, rappresentano una sfida per il chirurgo oftalmico, poiché il glaucoma in questione si presenta di certo come uno tra i più difficili da controllare farmacologicamente. A completare il trittico di interventi, il dottor Ciro Costagliola, che ha parlato di “Glaucoma iatrogeno”. L’ultima relazione, quindi, ha permesso di prendere in esame la forma di glaucoma secondario alla terapia farmacologica con una precisa messa a fuoco sulla prevenzione e sulle possibili opzioni terapeutiche. Queste le tematiche poste all’attenzione dei colleghi e che hanno trovato spazio anche in un successivo simposio tenuto a qualche ora di distanza dalla S.I.E.T.O. (Società Italiana di Ergoftalmologia e Traumatologia Oculare). In questo momento della giornata, sotto la moderazione dei dottori Claudio Azzolini e Vito De Molfetta, i relatori Di Lauro e Zappelli hanno incentrato la propria attenzione rispettivamente su glaucoma post-traumatico e su glaucoma e chirurgia vitreoretinica. Ancora una volta, dunque, si è posto l’accento sulle forme di glaucoma secondarie all’uso di mezzi tamponanti in chirurgia vitreo retinica. La discussione ha fatto da ultimo tassello all’incontro. Alle 13.30 il sipario è calato sulla trentunesima riunione dell’AISG. 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!